29 Ottobre 2012: Pillole dai mercati

29 Ottobre 2012: Pillole dai mercati
Mercato europeo
Mario Draghi ha fatto in fretta ad approvare l’ultima missione dell’Unione Europea che prevede più ampi controlli sul budget per l’intero euroblocco. Il piano, proposto dal Ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, è volto ad aumentare la coesione. Se da un lato i paesi membri si opporranno a cedere la propria sovranità in tema di bilancio, dall’altro questa proposta dovrebbe portare ad un aumento della fiducia nell’Eurozona. Nel contempo, il recente trionfo di Mariano Rajoy nelle elezioni regionali porterà, con buona probabilità, ad una posticipazione della richiesta di aiuto. La conseguenza è stata un aumento dei rendimenti dei titoli decennali spagnoli al 5.6%. I mercati azionari hanno chiuso sostanzialmente al rialzo, guidati da un aumento dello 0.69% nel CAC 40 francese, con l’Euro Stoxx che segue immediatamente dietro, in rialzo dello 0.51%. L’SMI svizzero e l’IBEX spagnolo hanno sottoperformato, in calo rispettivamente del -0.09% e del -0.05%. L’EURUSD ha ceduto un marginale -0.08% a 1.2929.
Mercato asiatico
I profitti bancari sono in calo in Cina, guidati dalle banche statali dopo che i guadagni in Asia vedono dei ridotti margini e vanno incontro alle preoccupazioni sulla crescita globale. I guadagni sui mercati azionari globali hanno mostrato una certa capacità di recupero negli ultimi trimestri ma hanno evidenziato inoltre che nonostante il taglio dei costi, ci sono delle ripercussioni sui profitti, che vedono, tra l’altro, un rallentamento della crescita dei guadagni. Gli asset rischiosi in Asia sono andati incontro ad un calo, con lo yen che è rimbalzato dai minimi degli ultimi mesi prima del leggero indebolimento a cui è andato incontro durante la seduta overnight. La coppia USDJPY è scambiata in rialzo dello 0.06% a 79.690, mentre la coppia NZDUSD è scambiata in ribasso del -0.22% e l’AUDUSD cede il -0.16%. L’ASX australiano sta guidando gli indici azionari al rialzo, a +0.29%, mentre il Nikkei cede il -0.03%, seguito da perdite più consistenti per l’Hang Seng che segna un -0.19%.
Mercato statunitense
I mercati statunitensi hanno chiuso la settimana di contrattazioni con un tono più positivo, in seguito ai dati sul PIL che si sono rivelati superiori alle aspettative, con una lettura del 2.00%, rispetto alle stime dell’1.90% e l’1.30% precedente. La fiducia dei consumatori ha pesato sui dati positivi del PIL. I mercati azionari hanno riportato una perdita settimana dopo che i guadagni hanno deluso sia i trader che gli analisti. Il Nasdaq e il Dow Jones hanno sovraperformato, in rialzo rispettivamente dello 0.06% e dello 0.03%, mentre lo S%P 500 ha ceduto un modesto -0.07%. I mercati attendono l’impatto dell’uragano Sandy, che dovrebbe abbattersi sulla costa est degli Stati Uniti questa settimana. C’è da aspettarsi un movimento del mercato del petrolio con, da un lato un aumento delle scorte statunitense e una minor domanda e dall’altro l’uragano che potrebbe fornire un motivo di rialzo per il prezzo. Il greggio WTI è stato scambiato leggermente sotto al livello degli $86 a $85.96.

Articoli Correlati:

Leave a Reply

News Forex

Sottoscrivi Newsletter

Riceverai una mail con il link di conferma (Se non la ricevi controlla la casella spam)
Sendit Wordpress newsletter

SuperSlider-Menu

 VARIE (1)
 NEWS FINANZA (10)
 DIDATTICA (2)

Sottoscrivi Newsletters

nome
Indirizzo e-mail*