Analisi dei mercati – 29 Novembre 2012

Mercati europei in pillole
L’Unione Europea non è riuscita a giungere ad un accordo la scorsa settimana sul budget, comportando così che non ci sarà occasione di considerare il budget per i prossimi cinque anni fino all’inizio del 2013. La notizia principale riguarda però l’ultimo accordo raggiunto per il salvataggio greco. Anche se i dettagli dell’accordo non sono stati completamente divulgati, il prestito dovrebbe essere consegnato nelle mani di Atene a dicembre e in altre tre tranche separata nel primo trimestre del 2013, con lo scopo di ridurre i tassi di interesse. Ancora è difficile da dire se questo sarà sufficiente per evitare un nuovo taglio del debito greco esistente. Il Portogallo sta andando incontro a delle difficoltà, con il numero di scontrini fiscali in calo e un aumento delle spese. L’Euro ha ritracciato dai precedenti massimi questa settimana nei confronti del dollaro, con l’azionario e le valute che guadagnano terreno in seguito alle debolezze dei mercati del credito.
Mercati asiatici in pillole
La scorsa settimana la principale notizia dall’Asia è stata incentrata sulla prima espansione del PMI manifatturiero cinese dell’ultimo anno, con lo Shanghai composito che è sceso ai minimi di 4 anni. L’economia cinese sembra a prima vista procedere bene con una stima di 1.1 milioni di posti di lavoro creati ogni mese secondo i dati ufficiali, ma i mercati azionari sembrano suggerire un diverso scenario. In Giappone, i mercati azionari stanno ritracciando i guadagni della scorsa settimana, con la fiscal cliff che continua a creare un clima di forte incertezza per gli asset rischiosi. Lo yen si è portato ai massimi di una settimana nei confronti del dollaro dopo che il rischio percepito dall’America porta ad una avversione al rischio. Il dollaro australiano rimane scambiato al ribasso in attesa dei dati sugli investimenti delle aziende che verranno pubblicati domani.
Mercato americano in pillole
La notizia del miglioramento del settore abitativo ha dominato il flusso di notizie della scorsa settimana e mezzo, con l’aumento dei prezzi delle abitazioni e delle vendite che continua a contribuire alla difficile ripesa americana. Gli ulteriori dati dal settore delle abitazioni che verranno pubblicati questa settimana potrebbero confermare che la stabilizzazione del mercato immobiliare potrebbe essere più solida di quanto inizialmente previsto. Ciononostante, la risoluzione della questione fiscale sembra essere lontana, con le preoccupazioni per il deficit del budget che pesano sul Congresso nella seduta dell’anatra zoppa. La “fiscal cliff” ha avuto un impatto sui mercati globali questa settimana in quanto i passi in avanti sono stati limitati, con i tagli automatici alla spesa che si avvicinano rapidamente. I dati economici del Black Friday rivelano che le vendite sono state deludenti, con un calo del 2% anno su anno e i consumatori che spendono meno e i tassi dei depositi che aumentano

 

Articoli Correlati:

Leave a Reply

News Forex

Sottoscrivi Newsletter

Riceverai una mail con il link di conferma (Se non la ricevi controlla la casella spam)
Sendit Wordpress newsletter

SuperSlider-Menu

 VARIE (1)
 NEWS FINANZA (10)
 DIDATTICA (2)

Sottoscrivi Newsletters

nome
Indirizzo e-mail*